Carbone attivo per denti – un nuovo e popolare metodo di sbiancamento. E’ efficace?

Carbone attivo per denti – un modo particolare di sbiancamento. Da dove ti e’ venuta quell’idea?

L’uso di carbone attivo sui denti è un metodo piuttosto particolare e controverso di sbiancamento dello smalto, che a volte incontra una chiara opposizione (soprattutto da parte dei dentisti). Alcuni potrebbero chiedersi perché è nata l’idea di utilizzare compresse o polveri triturate dall’interno delle capsule di carbone per lo sbiancamento dei denti. L’idea è legata alle proprietà fisiche del carbone attivo. Ha una struttura irregolare e porosa e una superficie interna molto ampia, e quindi ha un’ottima capacità di assorbire altre sostanze.

Il carbone attivo assorbe con grande potenza tutti i liquidi, le polveri e i gas che incontra nel suo percorso. A causa di questa proprietà, è ampiamente usato per la filtrazione e la purificazione in varie industrie. Nel caso dei denti, il carbone attivo assorbe sostanze trattenute sulla superficie dello smalto a causa del consumo di alcuni alimenti e stimolanti come il caffè o i prodotti del tabacco. In questo modo, neutralizza i depositi e le decolorazioni responsabili della tonalità giallastra o grigia dei denti.

Leggila anche tu: Happy Smile – il modo più veloce per trovare il dente mancante

Carbone attivo – proprietà terapeutiche

Anche se sempre più persone parlano dell’effetto benefico del carbone attivo sui denti, è impossibile trascurare le sue proprietà salutari. Sono stati loro a farne un noto rimedio farmaceutico per i problemi gastrointestinali. Indubbiamente, il carbone medicinale, disponibile sotto forma di compresse dure o capsule con polvere di materia prima all’interno, aveva a che fare con ognuno di noi.

In primo luogo, vale la pena di ricordare l’elevata efficienza del carbone attivo nella lotta contro la diarrea. Grazie all’ampia superficie interna e all’elevata capacità di assorbimento di cui sopra, il carbone si lega, assorbe e poi rimuove dal corpo i batteri o le sostanze nocive responsabili della diarrea, fermandone così i sintomi.

Oltre alle sue proprietà antidiarroiche e antiseizure, il carbonio medicinale ha anche proprietà che proteggono la mucosa gastrointestinale da fattori dannosi. Può anche essere utile per rimuovere gonfiore e indigestione. Il carbone attivo è anche un mezzo efficace per combattere l’avvelenamento, sia da cibo che da droghe, nonché da alcune sostanze chimiche. Quando entra nel sistema, il carbone medicinale cattura le tossine e le assorbe e poi le espelle (nelle feci) dal corpo.

La capacità di eliminare veleni e microrganismi ha anche un impatto sull’uso esterno del carbone attivo. Aiuta in: ferite, morsi e punture di animali, reazioni allergiche cutanee, ulcere, tagli – in ognuno di questi casi lenisce le infiammazioni e accelera la guarigione. Grazie alle sue eccellenti proprietà purificanti e neutralizzanti contro batteri e funghi dannosi, il carbone attivo sarà utile anche quando soffriamo di acne, micosi, punti neri, seborrea e forfora.

Carbone attivo in cosmetica

Questo agente popolare, che si ottiene in ogni farmacia per pochi zloty, può essere un’ottima base per cosmetici fatti in casa. La nostra pelle ne trarrà certamente beneficio, soprattutto le pelli grasse, miste e acneiche. Il carbone attivo può essere utilizzato anche su capelli e corpo. Ecco alcuni esempi di cosmetici fatti in casa con carbonio:

Maschera al carbonio sul viso

La maschera al carbonio pulisce a fondo la nostra pelle, aiuta a sbloccare i pori, elimina sebo in eccesso e punti neri, riduce l’epidermide cornea e, in caso di acne, neutralizza batteri e funghi, allevia l’infiammazione, elimina le macchie.

La maschera a carbone attivo più semplice può essere preparata combinando 2 compresse di carbonio frantumato (o contenuto in polvere di 2 capsule) con un po’ d’acqua. Mescolare fino ad ottenere una boiacca spessa, quindi applicare sul viso. Saremo fuori tra circa 15 minuti.

Maschera per capelli al carbone attivo

I proprietari di capelli grassi e le persone che lottano con la seborrea e la forfora apprezzeranno senza dubbio i benefici di una maschera per i capelli al carbonio medicinale. Questo cosmetico fatto in casa si adatta perfettamente ai microrganismi del cuoio capelluto, riduce al minimo la quantità di sebo secreto, mentre pulisce a fondo i capelli e la pelle, levigando i capelli e aggiungendo volume alla nostra acconciatura.

Come faccio a preparare una maschera al carbonio fatta in casa per i miei capelli? In una ciotola piccola unire un balsamo per capelli leggero, non grasso, senza silicone e 1 compressa di carbone attivo schiacciato (o 1 capsula). Mescolare e poi applicare il fango sui capelli. Dopo circa 15 minuti di lavaggio.

Scrub corpo domestico con carbone attivo

Un modo rapido per pulire in profondità e migliorare le condizioni della pelle? Home active carbon peeling che può essere preparato da 3 semplici ingredienti. Grazie al peeling al carbonio ci libereremo delle impurità e delle tossine della pelle e rimuoveremo l’epidermide morta. La nostra pelle ritroverà la sua morbidezza, vitalità, tono uniforme e un aspetto luminoso e sano.

Ricetta semplice per un peeling al carbone attivo: versare 2 cucchiai di olio in una ciotola, aggiungere 2 cucchiai di zucchero e qualche compressa di carbone attivo in polvere, mescolare. Massaggiare le parti del corpo selezionate con un peeling e risciacquare.

Carbone attivo per denti

Sognando un sorriso bianco come la neve, e allo stesso tempo volendo evitare costose procedure odontoiatriche, spesso raggiungiamo diversi modi per sbiancare i denti a casa. Uno dei più popolari è stato recentemente l’uso della pasta di carbone attivo domestico. Questo è un metodo che ha tanti sostenitori quanti sono i suoi oppositori. Alcuni sono soddisfatti degli effetti e sottolineano vantaggi quali: pulizia accurata dei denti, rimozione della placca, schiarimento dello smalto, esposizione al colore naturale dei denti. A sua volta gli altri vedono tutta una serie di inconvenienti, che appaiono insieme al trattamento dello smalto con questo farmaco.

Gli svantaggi più frequentemente menzionati dello sbiancamento dei denti con carbone attivo sono: danni allo smalto, perdita della barriera protettiva naturale dei denti e aumento della loro sensibilità, intensificazione del mal di denti dopo aver mangiato cibi e bevande calde e fredde, problemi di risciacquo completo del carbonio, grande quantità di sporco nero di carbonio (sugli indumenti, sulla pelle, in bagno). Vale la pena di notare che quanto più intensa e frequente è la pulitura dei denti con il carbone, tanto maggiore è la probabilità di distruggere lo smalto, nonché la maggiore sensibilità dei denti e la maggiore sensibilità alla carie.

Leggila anche tu: Sbiancamento dei denti a casa

Come sbiancare i denti con il carbone?

Se, nonostante i molti svantaggi di questo metodo, decidete di sbiancare i denti con carbone in compresse o capsule, fate attenzione. Prima di tutto, ricordate di non lavarvi i denti con una polpa di carbonio troppo intensamente (piuttosto delicatamente), non troppo a lungo (circa 2 minuti) e non troppo spesso – preferibilmente una volta ogni due giorni. Invece di spazzolare delicatamente, si può anche usare un metodo ancora meno invasivo – applicare un impasto di carbonio sullo smalto, non spazzolare, attendere qualche minuto e sciacquare la bocca.

Sbiancamento dei denti con carbone e olio di cocco

Come fare una pasta di carbonio fatta in casa? È possibile aggiungere un po’ d’acqua ordinaria alle pastiglie di carbonio schiacciate e lavarsi i denti con il liquame che ne risulta, ma una soluzione migliore sarà quella di utilizzare l’olio di cocco in sostituzione dell’acqua. Migliora la consistenza della pasta, la rende più delicata, rafforza ulteriormente la barriera contro i batteri e rinfresca l’alito.

Mescolare 1 compressa schiacciata di carbone medicinale o il contenuto di 1 capsula con 1 cucchiaino di olio di cocco. Applicare il dentifricio per qualche minuto, sciacquare la bocca.

Carbone attivo o pasta sbiancante con carbonio?

Il carbone attivo vivo utilizzato sullo smalto può portare al suo indebolimento, all’erosione e al danneggiamento, ma, d’altra parte, può contribuire all’eliminazione di scolorimento e depositi dopo caffè, tè, succhi, sigarette e schiarimento dei denti.

Il dentifricio nero è un’opzione migliore per coloro che non vogliono correre rischi e vorrebbero provare il carbone come agente sbiancante allo stesso tempo. Ci sono sempre più prodotti di questo tipo sul mercato, e uno dei punteggi più alti è stato Whitify Carbon. Il suo vantaggio è una grande selezione di principi attivi e la loro concentrazione ottimale – il carbonio combinato con questi elementi dimostra di essere un modo efficace per i denti bianchi.

Controllare anche il sistema di sbiancamento dei denti a casa: Whitify

Dentifricio nero con carbonio – Opinioni

Le persone che sono passate dalle paste di carbone attivo alle paste di carbone attivo trovano generalmente quest’ultimo metodo molto migliore, meno invasivo e più conveniente. I dentifrici neri sono anche molto apprezzati da persone che hanno già provato molti dentifrici sbiancanti standard disponibili sul mercato – secondo loro, un dentifricio nero di buona qualità con carbonio supera notevolmente la loro efficacia. Anche i nuovi utenti con poca esperienza con i prodotti sbiancanti apprezzano i vantaggi delle paste di carbonio.

Quanto tempo ci vorrà per utilizzare una pasta di carbone attivo nero? Il più delle volte i risultati appaiono relativamente velocemente – dopo il primo utilizzo del dentifricio si vede chiaramente che i denti si schiariscono, ad ogni applicazione gli effetti sono sempre più visibili. Tuttavia, l’effetto finale è influenzato da diversi fattori, tra cui il grado di gravità della placca dentale e la qualità della pasta nera utilizzata.

I vantaggi più frequentemente citati delle paste nere sono….:

  • rimozione efficace della placca dentale;
  • eliminazione dell’iperpigmentazione;
  • cambiare la tonalità dei denti – da giallastro o grigiastro a bianco;
  • chiara schiaritura dello smalto;
  • L’effetto dello smalto lucido e lucido;
  • Un piacevole effetto di pulizia accurata dei denti;
  • sicurezza d’uso;
  • buon prezzo rispetto alle costose procedure di sbiancamento negli studi dentistici;
  • nessun effetto collaterale come il deterioramento dello stato dello smalto, aumento della sensibilità dei denti;
  • Effetti rapidi – denti più bianchi ad ogni applicazione;
  • comfort d’uso – facile applicazione, nessuna sporcizia, nessuna necessità di schiacciare le pastiglie di carbonio e preparare la pasta.

I vantaggi delle paste di carbone attivo nero sono innegabili, come dimostra il crescente numero di commenti positivi. Sebbene i dentifrici neri siano solitamente sicuri per lo smalto, è consigliabile utilizzarli con moderazione – non troppo spesso, preferibilmente più volte alla settimana, intercambiabili con i dentifrici tradizionali.

Vedi anche: Una classifica di dentifrici neri

CATEGORIE:Belleza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *