Disturbi del sonno – cause, tipologie e trattamento

Un sonno sano è assolutamente necessario per il corretto funzionamento del nostro organismo, perché permette la rigenerazione delle forze, aumenta l’efficienza intellettuale, è fonte di benessere ed energia necessaria per le attività quotidiane. D’altra parte, vari disturbi del sonno causano una sensazione di costante stanchezza, apatia e cattivo umore, ma hanno anche un impatto negativo sul funzionamento e le condizioni dell’organismo.

Disturbi del sonno – cause

Si stima che circa il 30% della popolazione totale abbia attualmente problemi di sonno. L’aumento di tali disturbi è in gran parte causato dalle condizioni della vita moderna – il ritmo sempre più veloce, la varieta’ di stimoli, lo stress quasi costante che ci accompagna, la mancanza di riposo o l’incapacità di organizzarlo correttamente.

Tutto questo influisce sulla qualità del sonno e di conseguenza porta malessere, e anche problemi di salute, uno stato di affaticamento permanente, un maggiore nervosismo. Si forma un circolo vizioso – abbiamo problemi con l’addormentarsi, perché siamo troppo stanchi o nervosi, e l’incapacità di dormire provoca inoltre l’intensificazione dei sintomi negativi.

I disturbi del sonno sono tutti i tipi di anomalie riguardanti la sua lunghezza e qualità. Sonno sano significa non solo la lunghezza giusta della durata del sonno, ma anche il corretto corso dell’intero ciclo. Il sonno, come si sa, si divide in diverse fasi, e il risveglio nel momento sbagliato può avere un impatto significativo sul nostro umore e le nostre attività. Oltre alle citate circostanze esterne, i disturbi del normale ciclo del sonno possono essere influenzati da condizioni genetiche, fattori psicofisici individuali, come tragedie di vita o stress, e mancato rispetto dei principi di igiene del sonno.

I tipi più comuni dei disturbi del sonno

I disturbi del sonno possono avere cause psicologiche o somatiche e possono essere dovuti a vari fattori esterni. Disturbi mentali come nevrosi, depressione, dipendenze e sintomi somatici come dolore, disordini metabolici, ipertiroidismo dovrebbero essere sempre consultati con un medico, anche quando accompagnati da problemi di sonno.

Tuttavia, i disturbi del sonno spesso non derivano dalle malattie ma dalle circostanze attuali: esperienze tragiche, stress sul lavoro, problemi finanziari o di altra natura. Di regola, provocano un disfunzionamento come l’insonnia. Sfortunatamente, i problemi con l’addormentarsi e il mantenimento del sonno sono piuttosto comuni, legati allo stile di vita moderno, nervoso e non molto sano.

A sua volta, un sintomo comune di depressione è la cosiddetta ipersonnia, cioè un sonno troppo lungo o un’eccessiva sonnolenza che si verifica senza una giustificazione razionale durante il giorno. D’altra parte, la narcolessia, una malattia rara a base neurologica, manifestata da improvvisa sonnolenza durante il giorno, a seguito della quale il paziente si addormenta in qualsiasi situazione, a volte accompagnata da catalessia.

Un altro tipo del problema è il disturbo dei ritmi del sonno e della veglia, che di solito sono causati da fattori esterni – il cambiamento dei fusi orari, il lavoro su turni, così come i menzionati problemi psicologici.

I disturbi comprendono anche apnea notturna che consiste nel fermare temporaneamente la respirazione a causa di una costruzione inadeguata o della funzionalità irregolare del tratto respiratorio superiore. Relativamente meno frequenti sono sonnambulismo, elpenorismo o paure e incubi persistenti.

Trattamenti per disturbi del sonno

I problemi del sonno permamenti comportano una serie di effetti negativi su tutto il corpo e sulla nostra condizione mentale. Il calo delle prestazioni fisiche è accompagnato da una sensazione di costante affaticamento, irritabilità e frustrazione, problemi di memoria e concentrazione, e anche ridotta immunita’ e maggiore vulnerabilita’ ai vari disturbi fisiologici e psicologici.

Pertanto, tutte le disfunzioni del sonno dovrebbero essere accuratamente diagnosticate e quindi trattate. Attualmente, è possibile seguire non solo un medico specifico, come uno psichiatra o neurologo, ma cercare aiuto anche nei centri specialistici di medicina del sonno. In questi casi, viene generalmente utilizzata una psicoterapia speciale con un supporto farmacologico. Quando si tratta di medicinali e integratori, viene spesso integrata la melatonina per dormire, poiché l’ormone secreto dalla ghiandola pineale è responsabile della giusta quantità e qualità del sonno e la sua carenza provoca disturbi negativi per la salute.

Vale anche la pena prendersi cura del proprio comfort del sonno. Come dormire meglio? Osservare ore fisse del riposo notturno, condurre uno stile di vita salutare, fisicamente attivo, evitare stimolanti, mangiare cene facilmente digeribili almeno due ore prima di andare a letto, e prima di addormentarsi, rilassarsi leggendo, per esempio, un libro leggero.

CATEGORIE:Salute

7 comments

  1. Consigliatemi qualcosa per la sonnolenza eccessiva. Rende la vita difficile, al mattino dormirei all’infinito, durante il giorno mi sento così assonnata che riesco a sopportarlo a malapena. Sono stata dal dottore ma fisicamente va tutto bene, probabilmente è un disturbo congenito. Ho problemi con sonnolenza da quando ero una bambina.

  2. Ho sintomi simili – al mattino il problema con il risveglio, dormicchio e prolungo il sonno, e durante il giorno ci sono i momenti in cui sono sopraffatta dalla sonnolenza, a volte sonnecchio inconsapevolmente, per fortuna ho un lavoro tranquillo in cui gli attacchi di sonno non disturbano così tanto. Pero’ questi disturbi del sonno sono accompagnati da un grande sovrappeso. Questo è quello che mi ha detto il dottore. Per prima mi ha ordinato di perdere il peso, ha detto che se inizo ad allenarmi regolarmente e perdo il peso, i problemi di sonno dovrebbero scomparire.

  3. Proprio come te per tutto il giorno sono assonnata. Di notte non dormo bene, mi sveglio stanca, bevo il caffè, va bene per qualche ora, ma la crisi inizia intorno alle 14. Caffè di nuovo, lotto con la sonnolenza … dopo il lavoro di sera faccio un sonnellino, poi di nuovo dormo male di notte. Un circolo vizioso. Ma ora mi sono decisa. Oggi non faccio il pisolino, vado a dormire normalmente e vedo come andra’. E’ importante regolare le ore di sonno,. Stancarsi per bene durante il giorno, non fare il sonnellino, dormire solo di notte, otto ore e svegliarsi. Vale la pena di provare questo ciclo per alcuni giorni e il tuo corpo si abituerà. Cosi la penso;)

  4. Hai ragione jodełka, molti disturbi del sonno derivano da un ritmo irregolare del giorno e della notte. Lo sto combattendo anche io. Di notte non voglio dormire, di giorno il contrario. In mio caso, questo stato di cose è dovuto al fatto che per molto tempo ho fatto i turni di notte. I’organismo si è abituato e ora, quando ho un lavoro normale, è difficile farlo tornare alla normalità. Ma ci sono dei cambiamenti. Riesco persino a dormire per meta’ della notte: D mi aiuta molto andare in palestra, dopo sento questo meraviglioso afflusso di stanchezza fisica e mentale, bevo anche infusioni di coni di luppolo e prendo le capsule di melatonina la sera.

  5. Combatto anche io con l’insonnia. Le sue cause sono indubbiamente la depressione e dipendenza, ne sono uscito, ma i problemi del sonno sono rimasti. Il medico mi conforta che serve il tempo per rimuovere gradualmente questi problemi con il sonno. Recentemente ho letto che gli aminoacidi triptofano e melatonina possono aiutare. Pochi giorni fa li ho comprati e li sto testando. Il sogno sembra essere migliorato un po ‘. Ho anche episodi più lunghi di sonno normale e non rimango piu’ sveglio tutta la notte. E mi sento molto meglio al mattino.

  6. Per i problemi con dormire mi ha aiutato la yoga e meditazione. Permette di rilassarmi interiormente, calmarmi, viaggiare con la mente e prendere le distanze dai problemi.

  7. Insonnia mi ha sconvolta. L’ ho combattuta per piu’ di un anno, poco fa ho provato la melatonina e devo dire che e’ di gran aiuto. Finalmente dormo in modo normale. La consiglio a tutti nottambuli 🙂

Rispondi a Leica Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *