Problemi ad addormentarsi – come gestirli?

Sappiamo tutti che una buon sonno è un requisito indispensabile per il corretto funzionamento dell’organismo, perché proprio durante il riposo notturno rigeneriamo le forze e le nostre risorse. Purtroppo, sempre più persone soffrono di vari disturbi del sonno, come l’insonnia, difficoltà ad addormentarsi e, infine, frequenti rivegli notturni. Uno dei disturbi più comuni sono i problemi ad addormentarsi.

Perche’ non riusciamo ad addormentarci?

Probabilmente ognuno di noi ha vissuto una situazione quando, nonostante l’enorme stanchezza e sonnolenza, era impossibile calmare i pensieri frenetici, e invece di addormentarsi, ci giriravamo nel letto, cercando inutilmente di trovare una posizione comoda e un riposo desiderato. Finché tali problemi ad addormentarsi si verificano occasionalmente, non vi è motivo di preoccupazione.

La situazione diventa seria quando l’incapacità di addormentarsi diventa costante, più volte alla settimana. È necessario reagire, perché i disturbi del sonno a lungo termine non solo disturbano il nostro funzionamento quotidiano, ma possono anche causare gravi malattie psicosomatiche.

Dobbiamo renderic conto che, in molti casi, i problemi di sonno sono il risultato dell’esperienza della giornata, poiché la qualità del sonno dipende in modo sostanziale dalla qualità della vita durante il giorno. Lo stress e i problemi che ci accompagnano durante la vita quotidiana generano la maggiore tensione e l’irritazione. Gli ormoni dello stress – adrenalina e noradrenalina – vengono rilasciati in quantita’ maggiori e il cervello stimola l’organismo a permanere nello stato pronto a reagire, il che significa che non riesce a calmarsi in modo da permetterci un veloce addormentamento. Gli effetti sono dolorosi per la nostra salute e il benessere, ci corichiamo stanchi e non riposati e altrettanto stanchi e non riposati ci alziamo la mattina dopo.

Disturbi del sonno come indice di problemi seri

La medicina contemporanea tratta l’insonnia non solo come sintomo, ma anche come entità patologica indipendente. La questione è tanto più grave in quanto le varie forme di insonnia – il sonno troppo corto e poco profondo, incapacità ad addormentarsi o risvegli notturni – colpiscono circa il 30% degli adulti, e sempre più frequentemente anche le persone molto giovani. Anche se possono essere causati da malattie come la depressione o l’ansia, o da circostanze esterne come la tragedia personale, la maggior parte dei problemi ad addormentarsi sono causati da fattori di stress associati al funzionamento quotidiano.

Se si verificano problemi di questo tipo, questo dovrebbe essere un segnale d’allarme e spingerci a prendere le misure adeguate. Ci sono diversi metodi naturali per addormentarsi, che devono essere applicati in anticipo. Se ignoriamo i primi sintomi inquietanti, possiamo arrivare all’insonnia cronica, che richiede assolutamente un trattamento specialistico.

Come addormentarsi velocemente e dormire bene?

La soluzione ideale sarebbe quella di evitare ogni tipo di stress nella vita quotidiana. Tuttavia, poiché questo non è possibile, è necessario provvedere ad una corretta igiene del sonno.

Si tratta di osservare alcuni principi fondamentali sviluppati dagli specialisti della medicina del sonno:

  1. Il letto deve essere comodo e allo stesso tempo sicuro per la nostra spina dorsale, mentre la camera da letto deve essere isolata dai rumori fastidiosi e oscurata. Prima di dormire is dovrebbe arieggiare la camera e la biancheria da letto. Si dorme molto meglio in un luogo fresco, quindi la temperatura nella stanza dovrebbe essere al massimo una dozzina di gradi.
  2. Ci si dovrebbe coricare ogni sera alla stessa ora e alzarsi all’orario fisso. Due ore prima di andare a letto è bene rilassarsi, ad esempio leggendo un libro leggero, facendo uso di aromaterapia o ascoltando musica rilassante. Su Internet c’è una musica speciale per addormentarsi, caratterizzata da suoni di frequenze specifiche e timbro favorevole per entrare nell’atmosfera di sonno.
  3. La sera, invece, si dovrebbero evitare stimoli forti come musica aggressiva, film ad alto tasso di tensione, guardare la TV a letto, soprattutto programmi che suscitano emozioni forti.
  4. Evitiamo le dosi elevate di alcol, che in grandi quantità non migliorano affatto la qualità del sonno, di fumare prima di andare a dormire, prodotti contenenti caffeina, pasti pesanti.
  5. Le compresse per il sonno non saranno necessari, se passiamo ad uno stile di vita più sano, iniziamo a praticare regolarmente uno sport, cambiamo la nostra attuale dieta con una facilmente digeribile e iniziamo a trattare il riposo notturno come un elemento molto importante della nostra vita. Tuttavia, se vogliamo sostenerci con preparati efficaci e sicuri che facilitano l’addormentamento, vale la pena di provare gli integratori alimentari contenenti, ad esempio, estratti di erbe, triptofano o melatonina.

Conosci Melatolin Plus – un integratore alimentare efficace nella lotta contro i problemi di sonno

CATEGORIE:Salute

7 comments

  1. I problemi con l’addormentarsi possono essere un vero e proprio incubo. Ne sono passata. Mi rigiravo nel letto di notte, incapace di prendere sonno. Tutto a causa di nervoso, perseguitata dai problemi della vita. Con il tempo è stata una vera difficoltà prendere il sonno, il che è diventato il problema più grande della mia vita. Se non puoi addormentarti una volta alla settimana non è un problema, ma se ti capita ogni sera è una tragedia. Ero un relitto umano, ma in qualche modo, lentamente ho iniziato ad affrontarlo. In modo semplice, a partire dalle tecniche di rilassamento, attraverso lo sviluppo dell’abitudine di andare a letto alle 23 e non un minuto piu’ tardi 😉 e alzarsi esattamente 8 ore più tardi, fino a prendere le erbe e integratori per dormire. Tutto questo insieme funziona davvero.

  2. Non mi aiuta niente. Ho provato ad ascoltare la musica per meta’ della notte per rilassarmi e bevevo le erbe e non e’ successo nulla. Non so, forse bevo troppo caffe’ durante il giorno, ma ho una lavoro dove devo essere concentrata al 100% e il caffe’ me lo garantisce. Aiutatemi

  3. @ Piselloverde, cerca di limitare il caffè, perché probabilmente e’ proprio questo che ti tiene sveglio e non ti fa addormentare. Puoi sostituirlo con altre sostanze che aumentano il livello di concentrazione, ma non influiscono sulla qualità del sonno. Ad esempio la ashwagandha, tè verde soprattutto matha, bacopa monnieri, cacao, noci, integratori di magnesio……. Ti consiglio anche di bere grandi quantità di acqua minerale.
    Se devi bere il caffè, farlo la mattina, 1-2 tazze, non di più.

  4. Sono due settimane ormai che non riesco ad addormentarmi. Probabilmente si tratta di nervosismo, quando mi siedo la sera sulla poltrona, mi assopisco, ma appena mi sdraio a letto, tuto sparisce immediatamente. I miei occhi si aprono da soli, non voglio dormire, nemmeno rimanere sdraiata. Ho cercato di alzarmi dal letto quando capita e svolgere qualche tipo di attività, ad esempio leggere, ma non ha aiutato. La situazione si ripete se mi rimetto a letto. Conoscete qualche rimedio per dormire, ma non quelli su prescrizione medica, che causano disordine nella testa, ma alcuni delicati ed efficaci allo stesso tempo?

  5. Ti posso consigliare Melatonin Plus. Migliora lo stato di benessere durante il giorno e questo lo rende diverso dai tipici sonniferi. Almeno io mi sento così.

  6. a EdK – forse się allergica al tuo letto 😉 Seriamente, forse è davvero qualcosa che ti impedisce di dormire e di cui non ti rendi conto, ad esempio, a volte è un odore irrilevante di ammorbidente che usi per la biancheria da letto, materasso sbagliato, le luci dell’alba … Può anche essere una questione di cattiva posizione del letto nella stanza, spazio sovraffollato, soffocamento della stanza, l’atmosfera della camera da letto, che ha poco a che fare con l’atmosfera del sonno……. Avete pensato di cambiare la disposizione della vostra camera da letto? Forse aiuterà?

  7. Zyyga, Olga grazie per la risposta. Ho messo in pratica tutti i suggerimenti e sai una cosa? Hanno aiutato! Per primo ho comprato le compresse consigliate, ho cambiato la posizione del letto, era davvero troppo vicino alla porta e inconsciamente penso che mi ha infastidito, e la luce dalle finestre era abbagliante, così ho cambiato le persiane. In generale, sento un miglioramento gigantesco. Grazie ancora!

Rispondi a Piselloverde Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *