Antiossidanti – protezione efficace contro gli effetti distruttivi dei radicali liberi

Antiossidanti – che cos’è? Importanza degli antiossidanti per l’organismo

lattuga

I composti chimici, detti anche antiossidanti, contrastano il “deterioramento” della materia organica a seguito del processo di ossidazione. Neutralizzano gli effetti dannosi dei cosiddetti radicali liberi e rimuovono il loro eccesso dal corpo. Di conseguenza, non solo prevengono i danni cellulari, che inevitabilmente accompagnano l’invecchiamento, ma riducono al minimo il rischio di gravi malattie della civiltà – aterosclerosi, ipertensione, ictus, infarto, diabete, cancro, morbo di Alzheimer, degenerazione maculare e altre malattie.

La stessa presenza di radicali liberi, cioè di atomi di ossigeno reattivi, è naturale e innocua per l’organismo, purché non eccessivi. Purtroppo, purtroppo, spesso noi stessi ne facciamo apparire troppi, a causa di uno stile di vita malsano e della mancata fornitura della giusta quantità di antiossidanti. L’alterazione dell’equilibrio naturale causa stress ossidativo, principale fattore di invecchiamento e molte malattie. Il corpo umano è come una macchina multifunzione ben programmata. Tutto funziona bene in esso, a meno che non cominciamo a sconvolgerne il funzionamento per vari fattori.

Dopo tutto, l’ossigeno è essenziale per la vita e i radicali liberi creati dai processi di respirazione e metabolismo sono bilanciati da antiossidanti altrettanto naturali. Questo delicato equilibrio è disturbato dal fumo di sigaretta, abuso di alcool, eccessiva esposizione al sole, ambiente inquinato, stress costante, dieta inadeguata. Per evitare lo stress ossidativo e le sue conseguenze negative, aiutare l’organismo fornendogli la giusta quantità di antiossidanti.

Tipi di antiossidanti. Antiossidanti endogeni ed esogeni. Naturale e artificiale

cocktail al mirtillo

Gli antiossidanti si dividono in endogeni, cioè prodotti dall’organismo, interni ed esterni, esogeni, esterni, esterni, alimentati principalmente con alimenti, oltre che sotto forma di integratori alimentari e cosmetici. Per quanto riguarda gli antiossidanti endogeni, in linea di principio non abbiamo alcuna influenza sui loro livelli ed è noto che diminuiscono con l’età. In ogni caso, tuttavia, l’organismo ha bisogno di un’alimentazione esterna e quindi compensa le carenze attingendo gli antiossidanti dall’assunzione di cibo.

Questi antiossidanti esterni sono sostanze naturali contenute nei prodotti alimentari, in particolare verdure, frutta e cereali. Gli artificiali, a loro volta, sono composti chimici aggiunti agli alimenti per prolungarne la durata di conservazione, come l’ascorbato di sodio E301, l’acido lattico E270 o gli esteri di acidi grassi E304.

Antiossidanti endogeni:

  • coenzima endogeno Q10 – protegge dall’ossidazione dei lipidi contenuti nel sangue e nelle membrane cellulari;
  • glutatione – prodotto da aminoacidi, un antiossidante molto forte che protegge l’interno delle cellule contro i radicali liberi;
  • melatonina – un ormone prodotto dalla ghiandola pineale, chiamato ormone del sonno, ha anche un forte effetto antiossidante;
  • estrogeni, che sono ormoni sessuali;

e anche:

  • la catalasi;
  • acido lipoico;
  • acido urico;
  • albumina;
  • Poliammine;
  • Transferase;
  • Ceruloplasmine;
  • glutatione perossidasi.

Antiossidanti esogeni naturali:

  • vitamine antiossidanti – le vitamine A ed E agiscono all’interno delle cellule, proteggendo i lipidi contro l’ossidazione e la vitamina C che cattura i radicali liberi dal sangue e dal liquido intercellulare, influenzando l’immunità e le condizioni dei vasi sanguigni;
  • I polifenoli e i più importanti di essi, i bioflavonoidi, considerati i più forti antiossidanti, meritano particolare attenzione soprattutto la quercetina per il suo effetto antiossidante;
  • carotenoidi – beta-carotene, licopene, licopene, luteina, zeaxantina, rafforzando il sistema immunitario, proteggendo dai raggi UV;
  • antociani – particolarmente preziosi per la protezione della vista e delle funzioni cerebrali;
  • minerali – come lo zinco, il selenio, il rame, il manganese, il cobalto (che hanno anche i loro equivalenti endogeni);
  • xantofille – coloranti vegetali del gruppo dei carotenoidi;
  • glutatione e coenzima Q10 appaiono anche come antiossidanti endogeni.

Qual è l’effetto antiossidante dei radicali liberi e come influisce sulla salute?

Gli antiossidanti hanno la capacità di neutralizzare gli atomi di ossigeno libero aggiungendo l’elettrone mancante e poi trasformandolo in una molecola neutra escreta dal corpo. Pertanto, integrare il livello di antiossidanti attraverso uno stile di vita sano e una dieta varia ha un impatto importante sulla condizione di tutto il corpo.

neutralizzando gli effetti dannosi dei radicali liberi, gli antiossidanti riducono il rischio di cancro, malattie cardiovascolari, ipertensione, diabete, problemi alla vista, malattie Alzheimer e rallentano il processo di invecchiamento. Inoltre, forniscono una migliore resistenza alle infezioni.

Un’attività fisica regolare ma moderata (l’esercizio fisico molto intenso si traduce in un metabolismo più rapido, e quindi in un aumento del livello di radicali liberi) e sana, abbondante di verdura fresca e frutta, prodotti cerealicoli integrali, pesce, latte e prodotti lattiero-caseari, semi, noci e germogli alimentari, sarà favorevole non solo alla salute, ma anche ad una figura snella. Altrettanto importante è un buon sonno, un riposo regolare e la capacità di alleviare lo stress.

Antiossidanti negli alimenti

cocktail di pomodoro

Secondo i moderni principi nutrizionali, dovrebbe essere basata su verdure. Troveremo tutta una serie di importanti antiossidanti in essi. Le verdure rosse, arancioni e gialle includono antociani, beta-carotene, chiamato provitamina A, così come le vitamine C, A ed E. Ecco perché la nostra dieta dovrebbe includere: carote, pomodori, pomodori, peperoni, barbabietole, ravanelli, zucche, zucche, zucche, zucche, mais.

Pomodori e conserve di pomodoro contengono anche molto licopene, uno dei più forti antiossidanti, che garantisce il corretto funzionamento del flusso sanguigno. Verdure verdi – spinaci, broccoli, prezzemolo, cavolo, insalate verdi, cavolini di Bruxelles, zucchine, cetrioli, piselli, ricche di luteina, prevenendo malattie oculari e clorofilla – caratterizzate da incredibili proprietà antiossidanti e coloranti verdi delle piante.

Naturalmente, la frutta non deve essere trascurata nella dieta quotidiana. Nelle bacche, prugne, prugne, uva, lamponi, fragole, ribes nero, more, more, troviamo importanti vitamine e polifenoli antiossidanti che prevengono il cancro e le malattie cardiovascolari. Anche gli agrumi sono preziosi in questo senso, mentre noci e semi forniscono al corpo un selenio altrettanto importante. Infine, è impossibile non menzionare gli antiossidanti contenuti nei liquidi – succhi e cocktail di verdura e di frutta, tè verde, vino rosso o cacao, e spezie come cannella, chiodi di garofano, zenzero, curcuma, curry, curry, peperoncino.

Antiossidanti in cosmetica

creme naturali

Gli antiossidanti sono stati inclusi in molte preparazioni cosmetiche per lungo tempo. Tuttavia, mentre in passato erano destinati a prevenire il deterioramento dei cosmetici, oggi sono anche, o meglio, utilizzati come strumento per proteggere la pelle e migliorarne lo stato di salute. Nelle formule di tutti i tipi di creme o lozioni, possiamo trovare sia antiossidanti sintetici che sostanze naturali con proprietà antiossidanti, anche di origine vegetale.

Uno degli ingredienti antiradicali naturali contenuti nei cosmetici è la vitamina E, chiamata vitamina della gioventù. Previene i cambiamenti legati all’invecchiamento e alle malattie della pelle, protegge dagli impatti ambientali avversi e lenisce le irritazioni. Anche altri antiossidanti naturali, come la vitamina C o il coenzima Q10, che accelera la rigenerazione biologica della pelle, svolgono un ruolo importante in cosmetologia. Sostanze a base vegetale come i polifenoli e probabilmente i più importanti flavonoidi, tannini, catechine e altri composti sono di grande importanza per il loro forte effetto antiossidante.

Antiossidanti in compresse

A causa del fatto che gli antiossidanti sono fondamentali per la salute e il corretto funzionamento del corpo, a volte è consigliabile utilizzare integratori alimentari che li contengono. Ciò vale, ad esempio, per le persone la cui dieta è povera di frutta e verdura e si basa su alimenti trasformati, o per la prevenzione del rischio di alcune malattie. Tuttavia, le dosi raccomandate devono essere rigorosamente rispettate, in quanto non è certo che il superamento delle norme comporti un rischio per la salute a fronte di risultati di test ambigui.

Incontrare uno degli antiossidanti più forti del mondo: Fuleren C60

CATEGORIE:Salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *