Come addormentarsi velocemente e riposare bene durante il sonno?

Mentre alcune notti senza sonno non sono ancora un problema, l’insonnia prolungata può seriamente mettere in pericolo la nostra salute. Il riposo notturno è essenziale per rigenerare le forze, rilassare la mente, proteggere contro lo stress quotidiano, regolare la frequenza cardiaca e la pressione e, infine,per il consolidamento delle conoscenze e delle competenze acquisite.

Perché soffriamo di insonnia?

Il concetto stesso di insonnia si riferisce a diversi fenomeni, tra cui problemi con addormentarsi, sonno troppo corto, frequenti risvegli durante la notte o un sonno superficiale, irrequieto, che non permette un riposo adeguato. Le cause legate all’insonnia possono essere diverse. Possono essere causate da malattie fisiche come infezioni delle vie respiratorie superiori, problemi alla colonna vertebrale, indigestione, nonché da disturbi di natura psichica (depressione) o neurologica (morbo di Parkinson).

In un certo senso, i problemi di sonno che colpiscono gli anziani sono naturali, in quanto la quantità di melatonina, cioe’ l’ormone responsabile del ciclo biologico del sonno e della veglia, diminuisce con l’età. Nella maggioranza dei casi, tuttavia, ci sono due fattori responsabili delle difficoltà, soprattutto con l’addormentarsi – uno stile di vita frenetico, tensioni e situazioni di stress, e il mancato rispetto di una corretta igiene del sonno.

Il problema colpisce soprattutto le persone relativamente giovani, lavorativamente attive, anche se, sempre più spesso, anche i ragazzi e persino i bambini. Questo è certamente dovuto ai vari tipi di nevrosi, ansia, stress, problemi legati a lavoro o alla scuola, cosi l’organismo sottoposto allo stress per tutto il giorno non è in grado di rilassarsi sufficientemente di sera per permettere un riposo tranquillo.

Fattori distruttivi, un cammino verso l’insonnia

Affinché il sonno porti il vero riposo e la rigenerazione delle forze, non basta addormentarsi velocemente, anche se è fondamentale, importante e’ anche dormire bene, cioè dormire abbastanza a lungo, pesante e in modo continuo. Anche se la durata del sonno varia da persona a persona, dipende anche dall’età (più giovane l’età, più lungo è il sonno), tuttavia si presume che in media dovrebbe durare circa 7 ore. Per di più, il corpo richiede ore precise e regolari per addormentarsi e per svegliarsi.

Nel frattempo, la vita contemporanea e’ legata ad uno stile di vita sedentario davanti a un computer fino a tarda notte, tempi di sonno irregolari, assunzione di sostanze eccitanti e la presenza di forti stimoli emotivi la sera, pasti irregolari e cene troppo abbondanti, mancanza di attività fisica durante il giorno, cioe’, uno stile di vita malsano e sfavorevole per la rigenerazione notturna.

Inoltre, non ci impegniamo abbastanza a provvedere alle condizioni esterne favorevoli – giusto oscuramento della camera da letto, temperatura inferiore a quella mantenuta durante il giorno, accesso all’aria fresca. Naturalmente, non è possibile rimuovere dalla nostra vita tutte le situazioni stressanti e destabilizzanti, ma dovremmo almeno sforzarci a eliminare le difficoltà di addormentarsi e migliorare il riposo notturno. Questo è ciò di cui tratta corretta igiene del sonno.

Come addormentarsi velocemente?

Ci sono persone che appena mettono la testa sul cuscino si addormentano immediatamente. Purtroppo, ci sono anche quelli che contano le pecore all’infinito, si rigirano alla ricerca della posizione più comoda e guardano l’orologio con ansia, arrabbiandosi che rimane così poco tempo per dormire. Cosi si forma un circolo vizioso – non riusciamo addormentarci e per questo motivo la nostra agitazione cresce, e questo a sua volta allontana sempre di più il sogno.

Ecco vecchi e sperimentati modi per addormentarsi velocemente:

  • Scatena la fantasia – lascia che la tua immaginazione si scateni e immagina la tua nuova meravigliosa casa in campagna, un viaggio intorno al mondo o come pilota di un aereo, te in un meraviglioso vestito durante una festa esclusiva, su un bellissimo prato verde, e così via. Puoi anche ritornare ai momenti più belli della tua vita.
  • Prova con il tuo libro preferito – non importa quante volte l’hai letto, purché non si tratti di un giallo o di una storia horror. E se non ne avete uno, lasciate che sia qualcosa di leggero e allegro, anche un libro per bambini.
  • Spegni tutte le luci, rimuovi gli orologi. Se sei terrorizzato dal buio totale, sposta un po’ le tende o installa l’illuminazione soffusa.
  • Provate ad ascoltare una musica molto tranquilla, forse accelererà il sonno.
  • Prima di andare a letto, fai un lungo bagno caldo con coni di luppolo o oli essenziali rilassanti.
  • Bevi un bicchiere di latte caldo con miele o un infuso di camomilla. È inoltre possibile prendere le tisane pronte per aiutarti ad addormentarti o una tazza di melissa.

Leggi anche:
Melatonina per dormire
Recensione Melatolin Plus

CATEGORIE:Salute

3 comments

  1. Mio marito non appena si mette a letto, e’ già addormentando. Io al contrario – mi giro per un’ora buona prima ancora di iniziare a dormire. Ultimamente e’ diventato fastidioso perche’ perdo molto tempo per addormentarmi invece di dormire. Dalle sette otto ore che dovrei dormire me ne rimangono 6 e il giorno dopo sono assonnata Solo nei fine settimana riesco a dormire un po’ più a lungo, ma questo non ricompensa le precedenti perdite di sonno.

  2. ho provato a fare in questo modo, ma purtroppo il mio temp e’ abbastanza ridotto e prima devo sbrigare tutto il necessario e alla fine mi restano 7-8 ore per poter rimanere a letto. Ma il fatto e’ che devo organizzarmi in qualche modo, per avere un po’ di tempo per rilassarmi di sera e per poter addormentarmi tranquillamente. Perché mi sdraio praticamente con la testa piena di pensieri, ancora pervasa dagli affari della giornata e poi non c’è da meravigliarsi che non riesco a rilassarmi e addormentarmi presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *